FotoTestata
  • slide Scopri il Gargano
    dalle coste alle alture
  • slide Scopri il Gargano
    in bici
  • slide Scopri il Gargano
    in moto
  • slide Scopri il Gargano
    a piedi
versione italiana english version

Scopri
le orchidee
del Gargano

Il Gargano, promontorio montuoso della Puglia settentrionale, sorprende per interessi storici e culturali, ma soprattutto per quelli naturalistici.

Tutto il territorio è caratterizzato da una spiccata variabilità floristica, da considerarsi uno dei più bei paesaggi d'Italia.

La particolare posizione geografica, la morfologia del territorio, l'infinita varietà di ambienti hanno favorito lo sviluppo di una flora quanto mai differenziata: piante tipicamente mediterranee, piante alpine, più di 2500 specie botaniche, che rappresentano circa il 35% dell'intera flora nazionale, un vero laboratorio botanico a cielo aperto.

È qui il vero paradiso delle orchidee spontanee: circa il 70% delle specie presenti in Europa.

Alcune sono comuni, altre presenti solo qui e in pochissimi altri siti, praticamente endemiche, come le Ophrys holoserica subsp. apulica, O. exaltata subsp. archipelagi, O. bertolonii subsp. bertoloniiformis, O. argolica subsp. biscutella,  O. scolopax subsp. cornuta, O. passionis subsp. passionis (O. garganica), O. holoserica subsp.  parvimaculata, O. promontorii e O. sipontensis, l'Orchis quadripunctata e la Serapias orientalis subsp. apulica.

Botanici e appassionati visitano il Gargano in primavera, quando le orchidee fioriscono in numero maggiore.

A Mattinata c'è un'alta concentrazione di orchidee: 60 specie.

Ma tutto il Gargano è ricco di orchidee spontanee, questi meravigliosi fiori dalla forma e dai colori sempre più bizzarri.

Infatti, i fiori di alcune specie di orchidee sono simili ad alcuni insetti: il calabrone, l'ape, il ragno, il bombo e altri ancora.

La forma di insetto che assume il fiore serve ad uno scopo ben preciso quello della conservazione delle singole specie.